Rughe e cicatrici vi tormentano? Scoprite il laser CO2 frazionato

Rughe, cicatrici da acne, da smagliature o di altra natura?
Per trattarle ecco un metodo sicuro ed efficace: il Laser CO2 frazionato. Guardate come agisce.

ll Laser CO2 frazionato è un apparecchio innovativo che consente di eliminare, migliorare e correggere gli inestetismi della cute quali cicatrici da acne o di altra natura, pori dilatati, rughe sottili, smagliature bianche.
ll Laser CO2 frazionato tramite il fenomeno della vaporizzazione crea dei variabili microscopici forellini per cm quadrato nello spessore della pelle, agendo con alta precisione a livello di profondità desiderata e minimizzando il danno termico sulla cute.

A questo trattamento seguono dei processi di guarigione e di rimaneggiamento cutaneo che inducono la produzione di nuovo collagene e di altre componenti cutanee responsabili del miglioramento complessivo dell’aspetto della pelle.
Il trattamento può essere fatto in qualsiasi parte del corpo, in particolare al volto, e può essere combinato con altri interventi di medicina estetica quali fillers, biostimolazione, botulino.

Per ridurre la sensazione di dolore o bruciore provocata dal trattamento viene applicata una crema anestetica 30-60 minuti prima del trattamento. Inoltre, si può fare uso di ghiaccio o di criogeno ad aria che attenuano i sintomi fastidiosi del trattamento Laser CO2 frazionato.
La procedura dura 30 minuti e viene eseguita ogni trenta giorni circa, il numero delle sedute ( in genere 3-5) varia da paziente a paziente in relazione al danno cutaneo da correggere e all’esigenza del singolo paziente.
Il trattamento è preceduto dalla preparazione della pelle con l’utilizzo di prodotti topici che riducono l’eccesso di sebo e assottigliano lo strato corneo, rendendo la cute più adatta a reagire positivamente ai processi di guarigione.

 

Ecco i risultati ottenuti in 9 giorni su un soggetto con cicatrici da acne sul volto.

acne

Periodo post trattamento

Subito dopo il trattamento e per circa 24 ore il paziente può avere gonfiore, rossore e un modesto bruciore, perciò si utilizzano unguenti lenitivi o antibiotici topici per prevenire eventuali infezioni.
Si formeranno poi croste di aspetto bruno nerastro, ma si risolve tutto in pochi giorni (da due a sette in relazione alla profondità del trattamento).
Il lieve rossore successivo alle croste proseguirà per circa una settimana e durante tale periodo la pelle, particolarmente vulnerabile, deve essere trattata con creme ristrutturanti.
L’esposizione a fonti di calore e soprattutto l’esposizione solare devono assolutamente essere evitate per circa due tre settimane.

 

Risultati e loro durata

I risultati con il trattamento Laser CO2 frazionato sono in genere eccezionali. La cute trattata apparirà di qualità migliore, più liscia, luminosa, velluta e le cicatrici attenuate.
I risultati dell’intervento permanenti o di lunga durata, a volte non possono essere considerati definitivi.
Per ottimizzare gli effetti del trattamento è opportuno effettuare una terapia con adeguate creme ristrutturanti e sostanze antiossidanti e vitaminiche. È consigliabile anche una dieta bilanciata e ricca di vitamine.

 

Il trattamento è controindicato in:
– soggetti con cute molto scura per l’alto rischio di alterazioni della pigmentazione
– soggetti abbronzati
– soggetti che presentano infezioni attive della pelle (herpes, impetigine)
– soggetti sottoposti a terapia con retinoidi sistemici
– soggetti che hanno la tendenza alla formazione di cicatrici ipertrofiche e a cheloidi.

Possibili complicazioni
– Infezioni batteriche possono essere causate da una scarsa igiene nell’immediato post-operatorio o dal non utilizzo di antibiotici topici
– Herpes virus nei soggetti predisposti, tale rischio è ridotto dall’assunzione di antivirali una settimana prima dell’intervento.
– Rossore persistente: può essere dovuto a un trattamento troppo aggressivo, alla diretta esposizione al freddo o a fonti di calore o alla esposizione solare.
– Alterazione del colore della pelle, sia iperpigmentazioni che ipopigmentazioni, per l’esposizione solare nei giorni successivi al trattamento. L’utilizzo di creme filtro solare con schermo totale rende minimo il rischio di tale evenienza.

 

Centro Dermatologico ferro
Raffadali (Ag) – via F5 n. 23
Mob. 338 8223987

 

Commenti

    1. Amministratore

      Salve Anastasia, il laser CO2 frazionato potrebbe provocare irritazioni e arrossamenti più accentuati in presenza di acne. Tuttavia, per definire in modo concreto la possibilità o meno di effettuare il trattamento occorre valutare la condizione clinica dell’area da trattare. La invito a contattarmi per fissare un appuntamento per una visita gratuita: potrò rispondere così in modo chiaro e preciso alla sua domanda.
      Dott. ferro 338 8223987

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>